EcoSpiragli!

Cari lettori,

in qualunque modo ci siate arrivati, benvenuti nel Blog EcoSpiragli! Mi entusiasma l’idea di farmi conoscere e di conoscervi 🙂

Per prima cosa credo sia opportuno presentarmi: mi chiamo Anna Simone e sono una Sociologa ambientale. Cosa significa?! Vuol dire che mi interesso dell’Ambiente dal punto di vista sociale e culturale ossia contestualizzo quello che succede al posto in cui è successo per comprenderlo, analizzarlo e  spiegarlo.

Pensate in generale alla Germania, ad esempio… fatto? Adesso pensate all’Italia! Bene, a qualunque cosa vi abbia portato il vostro pensiero iniziate a fare delle comparazioni… noterete delle differenze e qualche piccola similitudine tra i due Paesi.

Gli eventi ambientali accadono sempre perché ci sono delle cause o dei motivi che sono propri di un determinato luogo. Quindi per analizzarli, capirli e per trovare delle soluzioni non si può prescindere dallo specifico contesto. Io faccio questo che ho cercato di descrivere con le parole!

Sono una squattrinata, non lo nascondo… tuttavia mi appassiona il mio mestiere, sono curiosa di vedere, leggere, ascoltare qualunque cosa riguardi l’ambiente. La maggior parte delle volte ci sono pessime notizie e l’indignazione cattura la mia mente, ma quando ho a che fare con belle notizie green mi rallegro infinitamente!

Per un periodo di tempo ho vissuto nella verde Irlanda dove c’è una buona coscienza ambientale, e dove ho preso anche una multa per aver gettato “male” la spazzatura! Ho avuto anche un’esperienza di vita Argentina e lì stanno messi un poco peggio rispetto a noi!

Sinceramente, non mi piace come si affronta la questione ambientale in Italia, tuttavia sono convinta che si possano fare grandi cose, basta averne la volontà.

Chissà un giorno diventeremo tutti ecologisti come i norvegesi!

Buona lettura

Anna Simone

2 pensieri su “EcoSpiragli!

  1. Buona fortuna, Anna. Che questo blog possa crescere come merita!
    Quello del rispetto ambientale è un argomento troppo importante all’interno della nostra società.
    Ti auguro di creare una coscienza ambientale non indifferente, una coscienza ambientale fortissima. E per coscienza intendo proprio quel tarlo che ti morde da dentro e ti logora l’animo anche solo dopo aver buttato un chewing gum per terra. Coscienza, coscienza, coscienza… No, non sono ripetitiva. E’ che coscienza è la parola al mondo che preferisco di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...