Al mattino M’illumino d’immenso, alla sera M’illumino di meno?

I bambini fanno tenerezza e durante il periodo pre-natalizio ci fanno ancora più tenerezza. Se li senti parlare in quei giorni, sono tutti intenti a comportarsi bene perché altrimenti Babbo Natale non gli porta i regali che hanno chiesto in dono. E quando ti domandano di Babbo Natale e di Gesù Bambino ti senti un po’ confuso e vorresti spiegargli mille cose ma alla fine gli dici poco, per non contraddirti e cadere in errore! I bambini poi prendono “per oro colato” la storiella che gli racconti e ci credono con tutte le energie che hanno, senza riserva alcuna!

A volte però anche noi adulti siamo trattati da bambini e non certo perché ci nascondono la vera identità di Babbo Natale!

Oggi, 18 febbraio 2011 è la giornata del risparmio energetico M’illumino di meno, iniziativa lanciata nel 2005 dalla trasmissione Caterpillar di Radio2.

Lo scopo è quello nobile di spegnere materialmente i vari dispositivi elettrici più o meno energivori per ridurre il consumo di Energia.

Per l’occasione sono invitati a partecipare privati cittadini, Enti pubblici, Scuole, Imprese, negozi, insomma tutti quelli motivati a contrastare gli sprechi energetici.

Le azioni da poter fare sono molte come ad esempio: spegnere luci e/o aggeggi vari non indispensabili, ridurre le illuminazioni, abbassare i riscaldamenti ma soprattutto impegnarsi, almeno durante questa giornata, a mettere in pratica comportamenti virtuosi.

E’ stato diffuso anche un decalogo  delle buone abitudini, atti semplici, efficaci e sempre validi:

1. spegnere le luci quando non servono
2. spegnere e non lasciare in stand-by gli apparecchi elettronici
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro affinché possa circolare l’aria
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

Al bando gli sprechi evviva il risparmio! Bene, anzi benissimo.

Dov’è il problema allora?

Secondo me, negli Sponsor. Eni per il quinto anno consecutivo collabora con la trasmissione radiofonica Caterpillar perché vuole migliorare l’efficienza energetica nella nostra vita, vuole ridurre le emissioni di CO2, insomma vuole dare il suo contributo all’Ambiente.

Gli scopi sono eccellenti ma non vorrei fosse un’operazione di facciata ed in questo caso di greenwashing. Il Greenwashing è un neologismo indicante l’ingiustificata appropriazione di virtù ambientaliste da parte di aziende, industrie, entità politiche o organizzazioni finalizzata alla creazione di un’immagine positiva di proprie attività (o prodotti) o di un’immagine mistificatoria per distogliere l’attenzione da proprie responsabilità nei confronti di impatti ambientali negativi.
Il termine è una sincrasi delle parole inglesi green (verde, colore dell’ambientalismo) e washing (lavare) e potrebbe essere tradotto con “lavare col verde” o, più ironicamente, con “il verde lava più bianco“.

Perché? Beh, non potrebbe essere diversamente guardando questo breve video-inchiesta dove compare anche l’ Eni:

Voi come la pensate?

4 pensieri su “Al mattino M’illumino d’immenso, alla sera M’illumino di meno?

  1. Pingback: Tweets that mention Al mattino M’illumino d’immenso alla sera M’illumino di meno? « EcoSpiragli -- Topsy.com

  2. E’ già il terzo anno che mi associo all’iniziativa di Caterpillar, “M’illumino di meno”.
    E infatti il mio portatile è quasi scarico. Temo proprio che oggi mi lascia a piedi presto, e senza possibilità d’appello. Lui urlerà: CARICAMIIIIIe io non so se lo farò. Probabilmente… non sarà necessario! 😉 Grande, Anna, come sempre! Abbiamo bisogno di persone come te.

  3. Piero Iannelli

    LA CO2?…IL RISCALDAMENTO GLOBALE?

    Scrive il Telegraph:
    …”…emersa però un’agenda nascosta circa la preservazione di questa parte di foresta che consiste nel permettere al “WWF” ed ai suoi partners di condividere la vendita di crediti di emissione di anidride carbonica per un v…alore di 60 MILIARDI DI DOLLARI, per permettere alle compagnie industriali di continuare ad emettere CO2 esattamente come nel passato..

    Per la nostra stessa LEGAMBIENTE si parla di CENTINAIA di MILIONI di euro di guadagno anche “P.E.R.S.O.N.A.L.E”!

    Nessun riscaldamento globale apprezzabile rivelano gli stessi pseudo-ricercatori presi in castagna col ”CLIMATEGATE” fin dal 1995!

    Sono oscillazioni indotte dal ciclo solare trentennale come confermano le sincrone variazioni di temperatura sui restanti pianeti del sistema solare .

    Qui i link riguardo quanto sopra grafici e spiegazioni: http://www.pieroiannelli.com/?p=8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...