Tinta in gravidanza, non perdiamo il buon senso

Dopo aver assistito a una conversazione sconcertante credo sia opportuno scrivere un post sulle tinture per capelli, per mamme in gravidanzaCapisco si vogliano coprire i capelli bianchi, capisco che se da anni si è scelto di utilizzare tinte per passare, innaturalmente, da nero a biondo platino o viceversa non è carino trovarsi con un chioma bicolore, però la responsabilità non deve mai mancare.

capelli gravidanza

Finora non mi ero posta il problema di cosa ci fosse nelle tinture chimiche per capelli. Sono andata a leggere la composizione di una marca commerciale e poi ho cercato gli ingredienti sul biodizionario. Non mi aspettavo nulla di differente: molte sigle sono da doppio bollino rosso e la questione non si aggira utilizzando quelle senza ammoniaca.

Non fidatevi di quello che dicono i parrucchieri (sarebbe come chiedere all’oste se il vino è buono!) o di alcuni medici superficiali, controllate da sole servendovi del biodizionario.

Facendo un giro sui siti online per neo mamme, qualcuno consiglia di non utilizzarle solo nei primi tre mesi di gravidanza, ma sono assurdità. A mio avviso non vanno usate e se proprio non se ne può fare a meno, si può ricorrere all’hennè. Se si è bionde si diventa carota, ma se si è castane l’arancione non esce fuori. In caso, fate prima una prova su una sola ciocca vicino la nuca.

Esistono anche delle tinture definite vegetali, tuttavia ne ho controllate un paio e gli ingredienti non sono tutti da bollino verde. Personalmente preferisco mantenere il mio colore naturale di capelli per non avvelenarli. Se fossi in gravidanza non mi passerebbe neppure per l’anticamera del cervello utilizzare una tintura. Forse ho cambiato colore di capelli tre o quattro volte in tutta la mia vita, ma da quando ho capito che erano sciocchezze semi-tossiche, ho smesso!

Ognuno fa ciò che vuole, ovvio, ma se si riflette prima di fare certe scelte, che non riguardano solo se stessi, forse è meglio.

 Anna Simone

7 pensieri su “Tinta in gravidanza, non perdiamo il buon senso

  1. Cara Anna,
    Se le future mamme non lo sanno fumare fa invece bene: alle ditte delle sigarette.
    Sempre per il concetto della maternità responsabile ed eco-sostenibile.
    Mandi,
    Renzo Riva

  2. Tiziana

    Annina sono d’accordo con te per quanto riguarda le tinte in gravidanza. Io per principio ho deciso di non tingermi i capelli finche’ non compariranno i primi capelli bianchi…tuttavia i prodotti naturali e l’henne’ molto spesso non sono efficaci per certi tipi di capelli (i miei per esempio) quindi dovro’ ricorrere a quelli chimici. 😦

  3. Pingback: Caduta o fragilità dei capelli: uovo, olio e limone! «

  4. Pingback: Rimedi naturali per la caduta dei capelli «

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...