Il mondo eco delle parole

Ci sono volte che per stanchezza o stati d’animo si perde la capacità di scrittura. Le idee sono confuse, i pensieri si accalcano, le parole affiorano, ma vagano sole senza riuscire a legarsi con le altre. Chissà se la loro sia una forma di difesa: impediscono di “farsi” scrivere per non “farsi” leggere… Forse esiste un mondo fatto di parole e quando sono di cattivo umore preferiscono rimanere lì, in disparte, in silenzio.

E’ un mondo semplice ma affascinante, in cui tutti possono entrare quando vogliono tutte le volte che si inizia a pensare, perché si pensa con le parole. Capita di pensare guardando un’immagine, ma poi si finisce con il ricorrere alle parole…

Io credo sia un mondo ecologico, puro e senza inquinamento. Con alberi, montagne, colline, laghi, fiumi, fiori ecc ecc, abitato da tutte le parole conosciute. Quando c’è crisi si scompongono in lettere, ma appena torna il sereno si riuniscono tra loro. Ecco perché noi a volte rimaniamo senza parole da pronunciare o scrivere.

Magari vanno anche in bicicletta, al mare, prendono il sole, soffrono il caldo estivo o il freddo invernale. E magari hanno anche sete e in questo momento desiderano bere bel bicchiere d’acqua come me 🙂

Anna Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...