Giornata mondiale della gioventù, tra polemiche e impatto zero… speriamo!

Che “c’azzecca” un blog ecologico con la Gmg?! L’evento della Giornata mondiale della Gioventù, dal 16 al 21 agosto 2011 a Madrid, ha portato un mare di polemiche.

Los indignatos spagnoli hanno manifestato il loro disappunto per le ingenti spese (5o milioni di euro) sostenute dal Governo locale per il raduno, mentre il potere politico spagnolo si è affrettato a sostenere la tesi del rientro economico (100 milioni di euro) che la Gmg avrebbe portato al Paese. In Italia, contemporaneamente, i privilegi fiscali ecclesiastici sono diventati temi caldi per la stampa, molto condivisi dai social media! Agosto decisamente rovente da tutti i punti di vista… 

EcoSpiragli avrebbe tanto da commentare ma si limita ad analizzare l’impatto ambientale dei partecipanti, provenienti a centinaia da tutto il mondo!

Durante i giorni della Giornata mondiale della Gioventù l’azienda spagnola Albengoa ha messo a punto il programma “100% natural” ossia una serie di azioni sostenibili per rendere l’evento a zero emissioni.

Hanno ad esempio pubblicizzato l’incentivazione del carpooling, hanno installato delle biciclette generatrici di energia per ricaricare i dispositivi elettronici dei ragazzi, e hanno fornito informazioni sulle pratiche ambientali e la mobilità sostenibile.

In futuro, invece, per compensare le emissioni dei gas serra prodotti durante la Gmg, saranno acquistati dei crediti di carbonio partecipando a cinque progetti internazionali: un campo di energia eolica in Nuova Caledonia, un progetto di riforestazione in Uganda, una mini centrale idroelettrica in Honduras e due progetti di recupero di metano nelle discariche in Cina e Turchia.

Anna Simone

2 pensieri su “Giornata mondiale della gioventù, tra polemiche e impatto zero… speriamo!

  1. ρ ∂ u

    Io ritengo che lo sforzo di salvaguardare l’ambiente sia encomiabile, come ritengo che un po’ di appartenenza a qualcosa o a qualcuno sia – di questi tempi – auspicabile… L’intolleranza verso il Vaticano è legittima. Non quella contro i papa boys che scelgono, come tutti noi, la loro “bandiera”. Invece leggo spesso cose contro di loro, atte a sminuirli o a ridicolizzarli: in questo mondo occidentali siamo liberi o no di scegliere? =)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...