E’ tutto green, ma voi non credeteci!

green tarocco

Sembra che il mondo sia diventato eco sostenibile per incanto. Basta sfogliare un qualsiasi giornale e osservare le pubblicità. Provate! Inizierete a vedere immagini e spot green di Aziende di cucine, formaggi, pentole a pressione, piastrelle, banche, Società petrolifere, calzaturifici ecc ecc. Nella maggior parte dei casi si tratta solo di green communication!

Siamo messi sempre male, anche dal punto di vista ambientale, ma vogliono farci credere che dobbiamo comprare i loro prodotti perché sono sostenibili. Non fatelo!

Mi chiedo come facciano delle scarpe prodotte in Cina a essere sostenibili da un punto di vista ambientale, se non lo sono neppure da un punto di vista umano. Forse basta un belloccio sdraiato su un prato fiorito affinché si avveri la magia del verde?!

I dati dell’inquinamento non diminuiscono, i ghiacciai sì. Un 37 per cento di volume negli ultimi 25 anni, insieme alle risorse d’acqua potabile e al suolo destinato all’agricoltura. Di contro le particelle di pm10 aumentano, secondo l’ Oms sono oltre 2 milioni le persone che ogni anno muoiono prematuramente per l’aria che si respira. Le temperature giornaliere negli ultimi 50 anni hanno avuto un rialzo medio di 1 grado e mezzo. Anche il tasso di rifiuti pro capite aumenta. Se solo pensiamo a tutti gli imballaggi che ci danno per portare a casa 2 mele, 3 patate e 4 zucchine si blocca quasi il respiro.

La bella notizia è che si differenzia maggiormente, ad esempio il tasso di spazzatura elettrica ed elettronica è cresciuta del 30 per cento. A Napoli la situazione generale è sempre preoccupante, oggi si attendono le eventuali sanzioni pecuniarie della Commissione Europea, inutile sottolineare che non ci voleva perché noi italiani, in generale, siamo a corto di soldi e di salario.

La Casta, immune a tutto… anche alla legge, è esclusa. A questo punto speriamo esista un Dio, buono e giusto, che riequilibri le cose nell’Altro Mondo facendo almeno Giustizia divina. A quella terrena non ci credo più. Si può andare in carcere per aver rubato uno zainetto ma coloro che rubano miliardi stanno fuori, o se va male agli arresti domiciliari in villa, con piscina.

Se non dovesse esiste l’Aldilà sarebbe una grande doppia fregatura! La prima perché si smetterebbe per sempre di Essere e non si potrebbero riabbracciare le persone care … io le voglio “rivedere”. La seconda perché quelli che sono stati dei criminali, almeno in Italia, non verrebbero mai puniti.

W l’Italia…

Anna Simone

7 pensieri su “E’ tutto green, ma voi non credeteci!

  1. Hai ragione Anna, anche io ho la medesima sensazione quando sfoglio giornali o riviste, e guardo la TV. Ma un conto è fare “green communication” (che sono bravi tutti) e un conto è fare “green marketing”,ossia investire sulla reale diminuzione dell’impatto sull’ambiente di tutta la filiera del prodotto…anche “green” è diventato un termine inflazionato, ed è sempre più difficile distinguere tra chi lo è sul serio e chi semplicemente lo usa perchè va di moda…

  2. Anonimo

    Beh, non sono un esperto in tema, però bisognerebbe capire quali sono le attività produttive/distributive ecc. che portano ad un reale minore impatto sull’ambiente da parte dell’azienda. E se la comunicazione non lo delucida bene, è probabile che ci sia la fregatura 😉

  3. Ciao! Certo ci sono delle attività imprenditoriali più impattanti rispetto ad altre, ma in ogni caso bisognerebbe impegnarsi per essere più sostenibili possibili nel processo produttivo. A volte l’immagine che una determina azienda vuole dare non ha nulla a che vedere con come realmente e’… insomma si dice di essere green ma in sostanza si inquina!
    Le fregature sono sempre dietro l’angolo: io ne prendo in continuazione:-)
    Anna

  4. Sara

    Ciao, scusate sto cercando di documentarmi su questa questione dell’esplosione green. Sapreste consigliarmi articoli o libri?
    Grazie mille.
    Sara

    1. Ciao Sara, mi spiace ma nello specifico non so dirti di particolari testi. Potresti provare a fare un giro in libreria e vedere se ultimamente è stato pubblicato qualcosa a riguardo. Magari prova a vedere come autore qualche sociologo o esperto di marketing. Di sicuro le aziende vogliono cavalcare l’onda green del momento ovvero quella dei consumatori che si stanno sempre più interessando al green. Fino a qualche anno fa il biologico si poteva acquistare solo nei negozi specifici, ora si trova nella maggior parte dei supermercati con un risparmio di tempo e denaro!
      Anna

  5. Pingback: Cotone biologico: una bufala? |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...