Ecco come non buttare lo shampoo che non va

riciclo shampoo

Capita a tutti di acquistare uno shampoo che per un motivo o per un altro potrebbe non soddisfarci. Di solito si tende a insistere per qualche lavaggio ma appena si realizza che non c’è nulla da fare, il passo successivo è conservarlo per poi buttarlo irrimediabilmente via.

Per salvarlo dall’indifferenziata è bene concedergli una seconda chance ovvero utilizzarlo per lavare i capi di abbigliamento a mano.

Non dico di tornare indietro nel tempo e dimenticare l’esistenza della lavatrice solo per smaltire un flaconcino di shampoo, ma di utilizzarlo per lavare tutte quelle cose troppo delicate per affidarle alla macchina.

Personalmente ho collezionato tre tipi di shampoo differenti l’ultimo inverno, ieri ho finito di utilizzare il contenuto di un  flaconcino che non andava bene per i miei capelli. Ne restano due e prevedo una strada lunga visto che preferisco indossare tessuti lavabili in lavatrice per non avere la seccatura del lavaggio a mano!

Anna Simone

4 pensieri su “Ecco come non buttare lo shampoo che non va

  1. Pingback: Caduta o fragilità dei capelli: uovo, olio e limone! «

  2. Pingback: Rimedi naturali per la caduta dei capelli «

  3. Pingback: Ammorbidente, il bucato è meglio senza |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...