Nasce il Network nazionale sugli Edifici a Consumo Zero

Case con un basso dispendio energetico senza fare investimenti esorbitanti? Aiuta a riguardo Edifici a consumo zero (Ec0) che coinvolge professionisti, installatori e imprese di costruzioni. L’ideatore è Ing. Ph.D. Francesco Paolo Lamacchia che ho avuto modo di intervistare.

Mi spiega come tramite il sito « gli operatori del settore, ovvero i costruttori, i professionisti e gli installatori impiantisti possono avere disponibile mediante accesso al web edificiaconsumozero  i riferimenti legislativi, quelli tecnici (sulla giusta comprensione delle tecnologie rinnovabili esistenti) e quelli pratici (con il rimando ai progetti nazionali ed internazionali degli Zero Energy Building presenti in Europa).

Siccome l’esigenza di risparmio energetico per i privati non è da meno, questi ultimi posso rivolgersi al «Network, mediante la mail info@edificiaconsumzero.it, per chiedere informazioni, suggerimenti,  consigli e/o soluzioni a problematiche legate al consumo o all’efficienza energetica della propria abitazione o della propria azienda», sottolinea Lamacchia. «Inoltre il privato potrà essere indirizzato mediante i link presenti nel sito alla scoperta di esempi concreti di Zero Energy Building in Italia e all’estero».

In concreto quindi, sottolinea Lamacchia, Edifici a consumo zero si propone di

  • divulgare e disseminare il preciso indirizzo politico-energetico, dell’Unione Europea, di abbassare i consumi energetici degli edifici e favorire la realizzazione degli ZEB (Zero Energy Building) dal 1 gennaio 2018 (Direttiva 31/2010);
  •   costituire quella punta di diamante, che faccia da riferimento per il corretto sviluppo degli ZEB, di professionisti tecnici (periti, geometri, agronomi, architetti e ingegneri), costruttori e impiantisti sul tutto il territorio nazionale;
  • accrescere la consapevolezza di ogni cittadino per preservare e migliorare, le condizioni attuali del pianeta per le generazioni del futuro;
  • stimolare happening tecnici periodici su tutto il territorio nazionale, con seminari divulgativi tematici e/o di approfondimento per i soggetti coinvolti nel settore energetico-ambientale fornendo assistenza alla rete dei costruttori, dei professionisti e degli impiantisti;
  • consentire la giusta visibilità e comprensione, agli operatori del settore delle costruzioni, dei contenuti e dei risultati tecnico-scientifici raggiunti sugli Zero Energy Buildings a livello nazionale e internazionale. Dovrà quindi effettuare sponsorizzazioni per auto sostenersi e consolidare partnership rilevanti per la sua crescita.

“Solo quelli che sono così folli da pensare di cambiare il mondo, lo cambiano davvero” Aveva ragione il geniale Albert Einstein

Anna Simone

3 pensieri su “Nasce il Network nazionale sugli Edifici a Consumo Zero

  1. Il concept è interessante…Ma c’è molto da fare!
    Un piccolo consiglio, se posso permettermi…Mai pubblicizzare un sito incompleto!Letta la bella presentazione son rimasto molto deluso nel visitarlo…Perché correre questo rischio?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...