C’erano una volta le vasche per lavare i panni

ex fontana

Quella nella foto è una vasca di una fontana con acqua corrente vicino casa mia. Fino a una quindicina di anni fa l’acqua era potabile ma poi è stata inquinata da qualcosa di non meglio specificato. Tuttavia non era acqua tossica quindi poteva essere usata almeno per lavare i panni, vista la presenza delle vasche.

In un secondo momento sono stati fatti dei lavori pubblici di ristrutturazione e ora il passaggio idrico dalla fontana alle vasche non funziona più perché in queste ultime si crea acqua stagnate e melmosa. Spreco idrico ed economico. I ricordi collegati, invece, non hanno prezzo.

Anna Simone

3 pensieri su “C’erano una volta le vasche per lavare i panni

  1. Anonimo

    l’acqua stagnante è asilo perfetto per le zanzare, specialmente per la zanzara tigre.
    e mi pare che tanti comuni anelino alla infestazione da zanzara tigre! …così poi si pagano le disinfestazioni. e cresce il PIL.
    intanto il risultato è che i bimbi devono stare in casa anche di giorno se non vogliono essere morsicati, gli adulti devono stare in ufficio con il condizionatore, e tutti gli altri si arrangino.
    L’italia è famosa per la strategia verso il futuro: tra un po’ anche i turisti diranno: <>
    Non ci resterà che chiuderci in macchina con il climatizzatore acceso: ho notato quest’estate che è una pratica molto comune durante le attese. Ti parcheggi, è caldo, lasci il motore andare e accendi il clima! Pure i vigili non aprono bocca.
    Poveri noi… dove finiremo?!

    federico sampaoli

  2. isa

    Se il passaggio idrico non funziona più, basterebbe svuotare l’acqua melmosa, riempire le vasche di terra e farci delle fioriere (magari con i geranei che sono antizanzara).
    I fiori rendono sempre tutto più bello.
    Direi che i panni alla fontana non si lavano più da parecchio tempo il che, peraltro, è ecologicamente un bene, visto che diversamente le saponate andrebbero a finire direttamente nei torrenti i quali non ne sarebbero affatto felici.

  3. In effetti se ci fossero ancora le lavandaie sarebbe un problema d’inquinamento non indifferente, anche perchè non si utilizza più la cenere come un tempo!
    Magari delle vasche funzionanti solo per lavare senza sapone… ad esempio per lavare la verdura 🙂
    Nel caso specifico è acqua semi stagnante e le vasche non si possono riempire con terra perchè bisognerebbe fare ulteriori lavori per far defluire l’acqua della fontana da qualche altra parte… con i conti in rosso del Comune la vedo difficile.
    Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...