Deodorante roll on, dove lo butto?

Esistono contenitori difficili da gestire ai fini della raccolta differenziata, almeno per la maggior parte degli italiani. Il deodorante roll on in plastica e vetro appartiene alla categoria. Voi dove lo buttate?

deodorante_fai-da-te

Qualche giorno fa il mio amico Gabriele che usa questo tipo di applicatore ha sollevato la questione: ne scrivo volentieri.

Personalmente quando acquisto cerco di scegliere contenitori facili da differenziare. Il deodorante roll on vetro e plastica non saperei dove gettarlo.

Togliere la pallina in plastica saldamente fissata al vetro non mi sembra una soluzione praticabile in casa. Gettarlo nel vetro no, perché è sporco e perché c’è anche l’altro materiale. Neppure il cestino per i rifiuti in plastica va bene… non rimane che metterlo tra i rifiuti indifferenziati.

Signori industriali, vi chiederei di pensare anche al processo di smaltimento dei prodotti che mettete in commercio. Voi al deodorante roll on in vetro e plastica che fine fate fare?

Anna Simone

6 pensieri su “Deodorante roll on, dove lo butto?

  1. Questa è proprio una bella domanda per SOS Recycle, la rubrica del mio blog, che ormai trascuro da tempo per mancanza di nuovi quesiti. Penso che la tua sintesi finale è più che valida, questi prodotti confezionati in modo da non facilitare il riciclo dovrebbero essere eliminiati dalla produzione! Tuttavia pur essendo attenta ai miei acquisti, l’anno scorso mi sono ritrovata in una confezione di cosmetici eco, ricevuta in regalo, un deodorante roll on e quindi mi sono chiesta come smaltirlo correttamente. In realtà la pallina è fissata al flacone in vetro tramite un anello in plastica, quindi se ci si riesce, senza, ovviamente, farsi male, si potrebbe separare almeno il vetro dalla plastica, risciacquare il flacone e riciclarlo nel vetro. Mentre il resto andrebbe in ogni caso nell’indifferenziato, non potendo conoscere di che plastica sono fatti la pallina e l’anello. Volendo si può lavare bene (e disinfettare) la pallina e trovare il modo di riusarla in qualche lavoretto di upcycling.
    Scusa il commento lungo ma era necessario spiegare! 🙂
    Danda

  2. Beatrice

    Gran bella domanda…che poi trovo che la raccolta differenziata di alcuni materiali, come ad esempio il vetro, sia già abbastanza complessa di per sé senza che le aziende ci complichino la vita ulteriormente…fino all’anno scorso non sapevo nemmeno che tantissimi rifiuti, che io avrei buttato nella differenziata del vetro, in realtà non ci vanno e possono rovinare tutta la raccolta!
    Poi mi sono informata un pò meglio e ho scoperto le differenze…nel caso vi interessi l’argomento per il vostro blog vi consiglio di dare un’occhiata a http://www.vetroofalso.it
    Ciao!

  3. Anonimo

    Io uso i deodoranti Nivea e devo ammettere che si smontano davvero bene. Basta applicare una piccola pressione con l’aiuto di un coltello tra la plastica ed il vetro (come si fa con le bottiglie dell’olio) ed il gioco è fatto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...