Nelle università milanesi nascono i punti di raccolta per i raee e scatta la gara

Sono venuta a conoscenza di un’iniziativa simpatica e utile all’ambiente: una eco gara tra gli studenti universitari, che si gioca tra chi consegna più rifiuti elettrici ed elettronici. I migliori vincono degli abbonamenti in palestra.

gli sportivi per l'ambiente

Nello specifico Sportivi per l’ambiente, così si chiama l’iniziativa, nasce con lo scopo di sensibilizzare i giovani universitari sul tema della corretta gestione dei raee (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) e funziona in modo semplice; ogni vecchio apparecchio elettrico, consegnato nei Cus point delle università milanesi Bicocca, Polimi, Statale, Bocconi, Iulm e nei centri sportivi Giurati e Saini, varrà un punteggio pari ai kg di CO2 che si possono evitare destinando, appunto, il rifiuto elettrico a una corretta raccolta differenziata e quindi al riciclo.

Entro il 21 ottobre chi avrà raggiunto il risultato più alto (i punti si raccolgono su una card) si aggiudicherà uno dei 35 abbonamenti annuali open nelle palestre Cus Milano, mentre per coloro che consegneranno almeno due piccoli raee sarà possibile partecipare all’eco gara Social ed essere tra i possibili vincitori di cinque buoni per uso gratuito dei campi da tennis e calcetto.
A tutti i partecipanti, inoltre, sarà consegnata la tessera Cus Milano che dà diritto a usufruire di convenzioni con piscine, impianti sportivi, sciistici e così via.

Non rimane che partire (8 marzo – 21 ottobre 2016) iniziando a scovare in casa tutti i raee fuori uso da anni. Naturalmente per l’eco gara si può chiedere aiuto ad amici e parenti purché la consegna dei raee venga fatta sempre dallo studente universitario.

Che vinca il migliore, cioè il più riciclone!
Anna Simone

2 pensieri su “Nelle università milanesi nascono i punti di raccolta per i raee e scatta la gara

  1. Trovo che questa sia un’ottima iniziativa, ma ritengo anche che i premi non dovrebbero riguardare solo il settore sportivo. In tal modo si può favorire una maggior collaborazione anche da parte degli studenti meno “sportivi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...