Funghi medicinali, cosa sono e a cosa servono

I funghi medicinali sono usati da centinaia di anni, tuttavia io ne ho scoperto l’esistenza solo qualche settimana fa durante un pranzo in cui si parlava di micoterapia – branca della fitoterapia – che sfrutta i loro principi attivi per mantenere o migliorare lo stato di salute sia di uomini sia di animali.

Pleurotus_ostreatus_bk-01

Origini
L’utilizzo dei funghi a scopo curativo fa parte della medicina cinese tradizionale, invece, la scienza occidentale ha iniziato a interessarsi alle loro proprietà intorno agli anni ’60 e ’70, quando alcuni studi ne hanno evidenziato l’efficacia nell’affrontare varie patologie; negli anni 2000, inoltre, la Fda statunitense, la massima autorità nella tutela e promozione della salute pubblica, li ha definiti dei super-alimenti per la presenza di alcune specifiche componenti.

Benefici
I funghi medicinali hanno delle composizioni variabili a seconda della specie, ma tutti sono accomunati dalla presenza dei polisaccaridi, in particolare dei ß-glucani (beta-glucani), che si trovano anche in alcuni tipi di cerali, lieviti e alghe.

Il ruolo dei diversi ß-glucani cambia a seconda delle loro caratteristiche e della necessità dell’organismo. Ad esempio, alcuni disturbi potrebbero essere dovuti a un indebolimento del sistema immunitario (ad es. le malattie infettive), altri potrebbero essere causati da una risposta immunitaria eccessiva (patologie autoimmuni), quindi i funghi terapeutici si adattano alle condizione del singolo individuo contribuendo a rafforzare il sistema immunitario, se troppo debole, o a ridurne l’attività, se troppo stimolato.

Dove acquistarli
Acquistiamo solo funghi medicinali con severi controlli di qualità, è importante.
In farmacia si trova la linea biologica, vegana, con dna certificato, ogm free e senza glutine, di 11 integratori a base di funghi: è prodotta da Long Life, azienda italiana che acquista le materie prime da un laboratorio statunitense super certificato. Se non avete indicazioni mediche, fatevi consigliare dal farmacista, spiegategli i sintomi così potrà indirizzarvi sul prodotto giusto. Ad esempio, c’è il fungo che aiuta la circolazione, quello che contribuisce a regolare la glicemia o la flora intestinale, il fungo per l’efficienza psico-fisica, quello amico del peso o dell’apparato gastro-enterico, eccetera.
Ricordate che, in quanto integratori, non sono da sostituire a una dieta sana, varia ed equilibrata.

Anna Simone

2 pensieri su “Funghi medicinali, cosa sono e a cosa servono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...