Giocare nel cortile condominiale? A Milano è un diritto dei bambini

I bambini, si sa, vogliono giocare, meglio se negli spazi aperti. Questo vale anche per i bimbi “urbani”, che quando non possono andare al parco ripiegano sul cortile condominiale. Non è vietato, ma non sempre è cosa nota.

gochi bambini

Viva le urla di gioia, le risate a squarciagola, il continuo correre avanti e indietro, i bisticci e i bronci tra i compagni di giochi, così come gli abbracci e i sorrisi immensi. I bambini hanno tutto il diritto a giocare durante l’infanzia, per fortuna anche il comune di Milano la pensa allo stesso modo, infatti, nel 2014, nel nuovo Regolamento Edilizio all’art. 112 comma 10 viene rafforzato il concetto:

Il Comune di Milano riconosce il diritto dei bambini al gioco e alle attività ricreative proprie della loro età. Nei cortili, nei giardini e nelle aree scoperte delle abitazioni private deve essere consentito il gioco dei bambini, fatte salve le fasce orarie di tutela della quiete e del riposo stabilite dai regolamenti condominiali. Il gioco dei bambini avverrà all’interno delle suddette aree, come sopra già individuate, con l’eventuale eccezione di quelle che verranno espressamente indicate, da apposita delibera condominiale, come interdette – in tutto o in parte – al gioco dei bambini. Tale eventuale interdizione potrà essere stabilita solo sulla base di fondati rischi, specificati in sede di delibera, per l’incolumità e/o per la sicurezza dei minori.

Se il regolamento condominiale vieta questa attività si potrà invocare tra l’altro la Sentenza del Tribunale di Milano, Sezione VIII, n. 113890/1997, dove è specificato che il Regolamento comunale è vincolante rispetto ai privati, quindi, anche rispetto ai regolamenti condominiali.

Cosa fare se il condominio si oppone?

  1. inviare formale raccomandata a.r. all’Amministratore del condominio, puntualizzando che sia il Regolamento di Polizia Locale sia il Regolamento Edilizio della città di Milano, consentono il gioco dei bambini nei cortili. Attraverso questa comunicazione si dovrà, inoltre, richiedere se sussista, ed eventualmente averne copia, il verbale di assemblea condominiale che vieta il gioco nel cortile.
  1. se esiste una specifica delibera condominiale quest’ultima potrà essere impugnata davanti all’Autorità Giudiziaria (Tribunale Civile Ordinario), ai sensi dell’art. 1137 c.c.

Per maggiori info cliccate qui.

Per i bambini giocare è la cosa più naturale del mondo e di certo il cortile del condominio offre più possibilità ludiche e sociali rispetto allo spazio ristretto dell’appartamento.

Anna Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...