SosLupo, quando i lupi hanno bisogno di noi

Ogni anno in Italia circa 300 lupi vengono uccisi dal bracconaggio con il fucile, con bocconi avvelenati o con lacci di filo metallico. La bozza del Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia, nella sua ultima versione, prevede la possibilità di autorizzare l’abbattimento legale del 5% della popolazione del lupo presente nel Belpaese.

sos lupo-wwf

Se il Piano sarà approvato nella versione attuale, ogni anno 60 lupi potranno essere abbattuti arrivando così nel complesso a sfiorare le 400 morti.
Per evitare il peggio, il Wwf ha fatto partire la petizione online SosLupo, per chiedere al Ministro dell’ambiente, Gian Luca Galletti, e al Presidente della Conferenza delle regioni, Stefano Bonaccini, di non concedere le deroghe al divieto di rimozione di lupi dall’ambiente naturale prevista nel “Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia”.

Il lupo è una specie protetta da leggi nazionali e internazionali per l’impatto che ha avuto la sua storica persecuzione da parte dell’uomo.
Negli anni ’70 fu il Wwf a promuovere la prima ricerca sul campo, che ne rivelò solo poche centinaia di esemplari, tanto che la sua sopravvivenza era rischio. Anche se oggi è in ripresa, questa specie non può essere ritenuta fuori pericolo a causa della persistenza di minacce quali l’ibridazione con il cane, il bracconaggio, le collisioni con veicoli e le malattie come il cimurro.

stats_lupo

Per firmare la petizione sosLupo cliccare qui.

Anna Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...