Consonno, dalle castagne al luna park  

Consonno era borgo brianzolo dove fino agli anni ’60 vivevano per lo più contadini. All’improvviso venne acquistato in blocco da Mario Bagno, imprenditore del settore immobiliare, che lo trasformò in un gigantesco luna park. Dopo qualche anno dall’apertura iniziò il declino e il 1976 fu l’anno chiave: una frana rese inagibile la strada di accesso. Da lì in poi cadde nell’abbandono più totale.
consonno 1In questo articolo su Tiscali racconto la storia e le prospettive future di questo ex paese, oggi in vendita.

Anna Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...