Pulire la lavatrice con l’aceto: perché farlo

La lavatrice è tra i migliori amici in casa. Vi ricordate l’agitazione provata l’ultima volta che si è rotta? Io sì, considerando che era in funzione con i miei vestiti nel cestello. Ci tengo tantissimo al suo stato di salute, un benessere che si ripercuote anche su di me!
washhouse-lavatrice

C’è poco da fare: per avere un bucato impeccabile bisogna prendersi cura della lavatrice, un po’ come fosse una persona. E da quando il tecnico mi ha consigliato degli accorgimenti, li metto in pratica per non avere guai.

Ogni due mesi faccio andare la lavatrice a vuoto senza bucato, impostando un lavaggio a 60° con tre bicchieri di aceto di vino bianco. Questo permette di mantenere la macchina e le tubature pulite, evitando l’accumulo di sporco e soprattutto di calcare.
Tra l’altro, l’aceto è l’alternativa ecologica all’utilizzo dell’ammorbidente, basta aggiungere al detersivo 100 ml di aceto bianco a ogni ciclo di lavaggio per impedire la formazione del calcare e avere dei capi puliti e soffici al tatto.

Non è finita qui, bisognerebbe pulire anche il cassetto del detersivo di frequente. A volte capita di sbagliare i dosaggi del detersivo o dell’ammorbidente, così finiscono per accumularsi residui che si solidificano e non va bene. Il consiglio è di rimuovere il cassetto e pulirlo con una spugna.

Anna Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...