Stella di Natale, cura e mantenimento

Posted by

In questi giorni dell’anno la Stella di Natale (o Poinsettia) è la pianta da interno più venduta. Ma come si cura, visto che per natura è amante del caldo?
È piuttosto resistente, a patto che non si posizioni in ambienti con umidità eccessiva o al contrario troppo secchi.
Per il resto, bisogna prestare attenzione a come si annaffia per evitare che le foglie cadono o diventino gialle, segnali che la pianta è stata innaffiata troppo. In questi casi la superficie del terreno deve essere lasciata asciugare completamente prima di essere bagnata di nuovo.
stella di natale piantaCi sono vari modi per innaffiare con regolarità, ecco i consigli di Stars for Europe, un’iniziativa dei coltivatori europei di Poinsettia:

  • Dall’alto verso il basso
    È il metodo più comune ed è consigliato solo quando lo strato superiore, fino a 2 cm di profondità, è asciutto. Una piccola accortezza: le radici al centro della pianta non dovrebbero mai essere lasciate asciugare. L’acqua deve essere fornita gradualmente fino a che le radici siano uniformemente umide, ma non inzuppate. Infatti, non appena esce fuori dal foro di drenaggio si dovrebbe smettere di annaffiare e assicurarsi di rimuovere l’acqua in eccesso nel sottovaso.

 

 

  • Sub irrigazione
    Si tratta di un metodo professionale, ma può essere riprodotto facilmente a casa: basta aggiungere acqua tiepida nel sottovaso per 15 minuti ogni giorno, o ogni due o tre giorni, in base al luogo in cui la pianta è collocata e alla sua grandezza. Tutta l’acqua non assorbita va rimossa.

 

  • Immersione
    Un’alternativa all’innaffiamento regolare è l’immersione della pianta in acqua, da fare non più di due volte a settimana. Le radici vengono totalmente immerse in acqua, a temperatura ambiente, per pochi minuti. Il consiglio è di utilizzare un vaso abbastanza ampio per adagiarvi la pianta… si vedranno delle bolle e appena svaniscono la Stella di Natale deve essere sollevata, per permettere all’acqua in eccesso di defluire. Poi si rimette la pianta nel suo vaso, ma non devono restare residui, quindi è necessario controllare il tutto dopo circa 15 minuti e scolare eventualmente l’acqua fuoriuscita nel vaso.

 

Altri consigli: le Poinsettia mini vanno innaffiate ogni giorno, poiché hanno poco terreno come riserva d’acqua e non vanno posizionate troppo vicino a fonti di calore.

Anna Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...