La plastica eccessiva si combatte anche rinunciando alle cannucce

Posted by

Magari non ci pensiamo neanche, ma sorseggiare le bibite usando le cannucce contribuisce all’inquinamento, considerando che servono 500 anni per smaltirle. E’ una stima, ma chissà se basteranno.

In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution Coalition, mentre in Europa, compaiono tra i primi 5 rifiuti raccolti sulle coste.

Il paradosso è che le plastiche monouso, come le cannucce, si utilizzano soltanto una volta, per pochi minuti, e in molti casi finiscono nei nostri oceani, dove restano per centinaia di anni, sminuzzandosi in pezzi sempre più piccoli che vengono ingeriti dai pesci, entrando purtroppo nella nostra catena alimentare. Non a caso nel 71% degli uccelli marini e nel 30% delle tartarughe è stata trovata plastica nello stomaco, come dimostrano le ricerche citate dallo Strawless Ocean Movement. Eppure bastano piccoli cambiamenti per contribuire a combattere l’impatto dell’inquinamento marino. Marevivo sta portando avanti una campagna di sensibilizzazione per ridurre l’uso della plastica monouso con le cannucce e io non posso che esserne felice.

L’associazione ambientalista chiede a bar e ristoranti di non distribuire più cannucce in plastica ai clienti, di non inserirle automaticamente nelle bevande e di spiegare ai consumatori l’importanza di rinunciare a usarle per ridurre l’impatto della plastica sull’ambiente. A chi ne farà richiesta, per motivi medici o altro, sarà possibile offrire una cannuccia ecologica in carta, vetro, acciaio o bambù.
(Agli esercenti interessati ad aderire ecco come fare)

Problematiche legate alle cannucce

-Le cannucce creano problemi alla fauna e l’ecosistema marino quando arrivano fino al mare. Entrano nelle narici delle tartarughe e sminuzzandosi in pezzi più piccoli vengono ingerite da uccelli, pesci e mammiferi.

-Le cannucce si usano per soli 20 minuti ma restano nell’ambiente per sempre. A livello mondiale si producono centinaia di milioni di tonnellate di plastica ogni anno, circa il 50% è “usa e getta” come le cannucce, gli imballaggi e le stoviglie, e il 90% non viene riciclato.

-Le cannucce non possono essere riciclate perché non riescono a essere catturate dagli impianti di smaltimento.

Cosa stiamo aspettando? Rinunciamo alla cannuccia!

Anna Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...