Su di me

Mi chiamo Anna Simone, sono una sociologa ambientale di laurea, ma soprattutto di testa 🙂 Sono anche giornalista.anna simone blogger EcospiragliMi occupo di tematiche ambientali dal punto di vista sociale e culturale, ossia contestualizzo quello che succede al posto in cui è successo, per comprenderlo, analizzarlo e spiegarlo.

Il blog EcoSpiragli rappresenta il mio ambizioso progetto di portare un po’ più di coscienza e conoscenza green. Soltanto attraverso la consapevolezza di ciò che accade davvero possiamo fare delle scelte sagge e delle critiche costruttive.

Mi piacciono i cibi sani e naturali, il junk food non fa per me. Tuttavia, in cucina non posso definirmi una chef, ma forse, volendo, potrei sempre diventarlo!
In compenso, sono abile a utilizzare gli scarti alimentari per preparare dei ritrovati di bellezza. L’interesse per la cosmetica ecologica è sfociato nel libro “Cosmetici naturali per viso, corpo e capelli“, di cui sono coautrice.

Seguitemi sul blog e sui canali social di Ecospiragli,
buona lettura

Anna Simone

7 pensieri su “Su di me

    1. Brava Anna, fa onore il fatto di dichiararsi “squattrinati”. I soldi non danno nulla, non sono quelli che alimentano l’interesse, la passione, la voglia di conoscenza. Complimenti per il blog, che inizierò a seguire con attenzione 😉

  1. Pingback: Il Giurì ordina la cessazione dello spot sul nucleare. Se regalassi a Chicco Testa il mio? « EcoSpiragli

  2. Anonimo

    A prposito di riciclo o recupero ambientale.
    Ho sempre gettato la plastica riciclabile nei cassonetti predisposti. Con tutti i materiali plastici ho sempre smaltito anche piatti e posate in plastica. Mi hanno sempre redarguito perchè mi dicevano che non si devono smaltire con la plastica. Il perchè non me lo hanno mai saputo dire. L’ho scoperto! Da poco tempo si possono smaltire nella plastica. Fantastico. Ma da quando? Da quando hanno stipulato un accordo con CONAI. Quindi ora che pagano una quota al CONAI si smaltiscono e si possono riciclare, prima si buttavano nel generico senza riciclo. Ma allora la questione è ecologica o ECONOMICA? Come sempre solo economica. dell’ecologico non frega nulla a nessuno, se non si paga.

    1. Dell’ambiente, in generale, importa poco altrimenti lo status quo sarebbe differente! Che dire, accontentiamoci dei piccoli passi che si fanno e nel nostro piccolo cerchiamo di fare il massimo possibile 🙂

      Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...