Spugna Konjac, come si usa per avere la pelle più bella

Le scoperte sono per lo più casuali. Come l’esistenza della spugna Konjac, che uso da qualche mese e mi piace tantissimo l’effetto che sto avendo sulla pelle.
È naturale perché ricavata da un tubero di origine asiatica (la patata Konjac o konnyaku) e grazie alla struttura magliata di fibre vegetali è super morbida, ma nello stesso tempo stimola la circolazione sanguigna e favorisce il rinnovamento cellulare.
konjac7
Risultato? Pelle più pulita, luminosa e liscia al tatto!
La uso alla sera dopo essermi struccata, basta bagnarla sotto un getto di acqua corrente e passarla sul viso massaggiando con movimenti circolari. Quando finisco, la strizzo dolcemente e la lascio seccare all’aria. Una volta asciutta si indurisce, ma sarà sufficiente bagnarla per farla tornare nuovamente soffice. Continua a leggere “Spugna Konjac, come si usa per avere la pelle più bella”

Casette in legno da giardino, utili e graziose

Quali erano i vostri sogni da bambino? Io ne avevo tanti, ma oggi mi è tornato in mente quello sul capanno. Vivevo in campagna e desideravo una piccola casetta in legno dove andare a rovistare tra gli attrezzi da giardino, i bulbi, le sementi e i sacchetti di terriccio. La volevo anche perché pensavo fosse il posto perfetto per nascondere i giocattoli, così da non doverli condividere con sorella e cugini!

casetta in legno da giardino

Di recente ho scoperto che non c’è bisogno del muratore o del falegname per averne una: si possono acquistare pronte da montare. E navigando su La Pratolina ho visto che ci sono vari modelli di diverse dimensioni, per giunta personalizzabili con finestre, fioriera, legnaia, panca e così via. Insomma, c’è tutto un mondo che ignoravo e che ancora continua ad affascinarmi. Solo che ora vivo in città e non ho il giardino: un vero peccato.

Perché le persone acquistano le casette in legno? Qualcuno per avere uno spazio dove organizzare strumenti e attrezzi per il giardinaggio, qualcun altro come casetta-gioco per i propri bambini, altri ancora per avere una sorta di serra invernale dove mettere a riparo per le piante più fragili.
Beh, io vivendo in appartamento potrei realizzare il mio sogno da bambina e piazzarla in casa come cabina armadio!!! Continua a leggere “Casette in legno da giardino, utili e graziose”

Festa del Biologico Italiano, l’appuntamento è a Milano

Avete programmi per sabato 6 maggio? Vi segnalo che a Milano c’è la Festa del bio, con tante iniziative in programma organizzate da FederBio. L’appuntamento è in via dei Mercanti, in pieno centro, e ci sarò anch’io!
festa del bioBisognerebbe trovare sempre un motivo per festeggiare, allora perché non festeggiare l’agricoltura biologica, facendo incontrare produttori, aziende, protagonisti del bio italiano la cui missione è nutrire l’uomo rispettando l’ambiente, la biodiversità e il territorio?

Durante la giornata di sabato 6 maggio ci sarà l’imbarazzo della scelta su cosa fare. A partire da i talk, per conoscere il bio e scegliere con consapevolezza, aperti a tutti e che si terranno a Palazzo Giureconsulti in via dei Mercanti dalle ore 10.15. Nello specifico:

Il biologico made in Italy. Un successo mondiale
I prodotti bio nostrani sono un fiore all’occhiello del settore agroalimentare, nel nostro Paese, in Europa e oltre oceano.

Il bio made in Italy come la moda e il design?
Il talk analizza le motivazioni del successo del bio, delinea le opportunità per il settore e le opportunità che il settore offre all’agroalimentare, tenendo ben in vista l’opinione del consumatore.

Bio e comunicazione
Presentazione del Project “Parlo con Bio” in collaborazione con Economia e Gestione della Comunicazione Pubblicitaria, LiMed, e i corsi UCSC International, Università Cattolica del Sacro Cuore, con il coinvolgimento di 20 gruppi di millennials

Nutrizione e benessere. Sono quello che mangio
Neonati, bambini, adulti e anziani. In tutte le fasi della vita l’alimentazione deve essere posta al centro delle nostre attenzioni. Il cibo che mangiamo è il carburante del nostro corpo e della nostra mente.  Nutrizionisti ed esperti spiegano perché scegliere il bio per una vita all’insegna del benessere. Continua a leggere “Festa del Biologico Italiano, l’appuntamento è a Milano”

Bio, i 10 motivi che lo rendono il migliore amico dell’ambiente

Biologico sì e biologico no. Sono numerosi i sostenitori dell’una o dell’altra tipologia di agricoltura. Lo dico subito: io preferisco i prodotti biologici e li acquisto tutte le volte che posso!
FederBio, la federazione italiana agricoltura biologica e biodinamica, di recente ha raccolto i motivi che fanno del biologico l’alleato numero uno per la salvaguardia del nostro Pianeta. Concordo e voi?
agricoltura biologica

1 Migliore qualità del suolo e dell’ambiente
Le aziende biologiche si distinguono da quelle tradizionali per la capacità di immagazzinare maggiori quantità di carbonio nel terreno, ottenendo sia un sostanziale miglioramento del livello di fertilità sia la diminuzione del rischio di erosione del suolo. E questi miglioramenti diventano benefici concreti per gli operatori del settore che registrano un incremento della produttività a medio e lungo termine.

2 Migliore capacità del suolo di trattenere e filtrare l’acqua
I terreni coltivati con il metodo biologico registrano una maggiore di capacità di trattenere e filtrare l’acqua, che si traduce in una significativa riduzione della necessità di irrigazione, con risparmi per gli agricoltori e una diminuzione dell’impatto di siccità e alluvioni.

3 Assenza di pesticidi e fertilizzanti sintetici
Altro pilastro base del metodo biologico è il rifiuto dell’uso di concimi, diserbanti, insetticidi, anticrittogamici e altri pesticidi di sintesi chimica, i cui effetti negativi impattano sull’ambiente, sui prodotti coltivati e anche sulla salute dei consumatori. L’alternativa scelta è l’utilizzo di concimi organici, fonti degli elementi nutritivi necessari alle piante, con la selezione di varietà magari meno produttive, ma più rustiche e resistenti alle malattie.  Continua a leggere “Bio, i 10 motivi che lo rendono il migliore amico dell’ambiente”

Tahiti, vorreste essere i prossimi protagonisti?

Le vacanze estive sono ancora lontane, ma c’è un’opportunità interessante per una meta di mare paradisiaca.
Tahiti Tourisme ha lanciato il nuovo capitolo della sua video serie Two Stories/One Mana, parte della sua campagna globale, e continua la ricerca di nuove coppie e famiglie che possano diventare le protagoniste dei prossimi episodi nelle Isole di Tahiti.
tahiti 1Le selezioni sono sui social media, quindi possono candidarsi viaggiatori di tutto il mondo.
“Ogni giorno incontriamo visitatori che vogliono ritrovare una connessione con se stessi e con il mondo circostante e, allo stesso tempo, staccare la spina dalla caotica routine per ricaricarsi. Siamo entusiasti di registrare, il prossimo giugno, i nuovi episodi di Two Stories/One Mana”, ha affermato Paul Sloan, ceo di Tahiti Tourisme.
Two Stories/One Mana promuove una connessione più profonda con le isole attraverso “Mana”, la forza spirituale che i tahitiani credono colleghi e circondi tutti gli esseri viventi. I visitatori sono invitati a ricercare le esperienze più autentiche e meno conosciute, oltre a godere dell’iconica bellezza delle isole.

Come fare
Coppie e famiglie possono candidarsi per i prossimi episodi postando un video da 15 secondi, raccontando cosa li attira in particolare de Le Isole di Tahiti e quali sarebbero le loro tre attività favorite da vivere a Tahiti.
I video possono essere caricati su Instagram, Facebook o Twitter utilizzando l’hashtag #TakeMeToTahiti. Sarà possibile candidarsi fino al 5 aprile. Affrettiamoci, dunque! Continua a leggere “Tahiti, vorreste essere i prossimi protagonisti?”