Festa del Biologico Italiano, l’appuntamento è a Milano

Avete programmi per sabato 6 maggio? Vi segnalo che a Milano c’è la Festa del bio, con tante iniziative in programma organizzate da FederBio. L’appuntamento è in via dei Mercanti, in pieno centro, e ci sarò anch’io!
festa del bioBisognerebbe trovare sempre un motivo per festeggiare, allora perché non festeggiare l’agricoltura biologica, facendo incontrare produttori, aziende, protagonisti del bio italiano la cui missione è nutrire l’uomo rispettando l’ambiente, la biodiversità e il territorio?

Durante la giornata di sabato 6 maggio ci sarà l’imbarazzo della scelta su cosa fare. A partire da i talk, per conoscere il bio e scegliere con consapevolezza, aperti a tutti e che si terranno a Palazzo Giureconsulti in via dei Mercanti dalle ore 10.15. Nello specifico:

Il biologico made in Italy. Un successo mondiale
I prodotti bio nostrani sono un fiore all’occhiello del settore agroalimentare, nel nostro Paese, in Europa e oltre oceano.

Il bio made in Italy come la moda e il design?
Il talk analizza le motivazioni del successo del bio, delinea le opportunità per il settore e le opportunità che il settore offre all’agroalimentare, tenendo ben in vista l’opinione del consumatore.

Bio e comunicazione
Presentazione del Project “Parlo con Bio” in collaborazione con Economia e Gestione della Comunicazione Pubblicitaria, LiMed, e i corsi UCSC International, Università Cattolica del Sacro Cuore, con il coinvolgimento di 20 gruppi di millennials

Nutrizione e benessere. Sono quello che mangio
Neonati, bambini, adulti e anziani. In tutte le fasi della vita l’alimentazione deve essere posta al centro delle nostre attenzioni. Il cibo che mangiamo è il carburante del nostro corpo e della nostra mente.  Nutrizionisti ed esperti spiegano perché scegliere il bio per una vita all’insegna del benessere. Continua a leggere “Festa del Biologico Italiano, l’appuntamento è a Milano”

Bio, i 10 motivi che lo rendono il migliore amico dell’ambiente

Biologico sì e biologico no. Sono numerosi i sostenitori dell’una o dell’altra tipologia di agricoltura. Lo dico subito: io preferisco i prodotti biologici e li acquisto tutte le volte che posso!
FederBio, la federazione italiana agricoltura biologica e biodinamica, di recente ha raccolto i motivi che fanno del biologico l’alleato numero uno per la salvaguardia del nostro Pianeta. Concordo e voi?
agricoltura biologica

1 Migliore qualità del suolo e dell’ambiente
Le aziende biologiche si distinguono da quelle tradizionali per la capacità di immagazzinare maggiori quantità di carbonio nel terreno, ottenendo sia un sostanziale miglioramento del livello di fertilità sia la diminuzione del rischio di erosione del suolo. E questi miglioramenti diventano benefici concreti per gli operatori del settore che registrano un incremento della produttività a medio e lungo termine.

2 Migliore capacità del suolo di trattenere e filtrare l’acqua
I terreni coltivati con il metodo biologico registrano una maggiore di capacità di trattenere e filtrare l’acqua, che si traduce in una significativa riduzione della necessità di irrigazione, con risparmi per gli agricoltori e una diminuzione dell’impatto di siccità e alluvioni.

3 Assenza di pesticidi e fertilizzanti sintetici
Altro pilastro base del metodo biologico è il rifiuto dell’uso di concimi, diserbanti, insetticidi, anticrittogamici e altri pesticidi di sintesi chimica, i cui effetti negativi impattano sull’ambiente, sui prodotti coltivati e anche sulla salute dei consumatori. L’alternativa scelta è l’utilizzo di concimi organici, fonti degli elementi nutritivi necessari alle piante, con la selezione di varietà magari meno produttive, ma più rustiche e resistenti alle malattie.  Continua a leggere “Bio, i 10 motivi che lo rendono il migliore amico dell’ambiente”

Tahiti, vorreste essere i prossimi protagonisti?

Le vacanze estive sono ancora lontane, ma c’è un’opportunità interessante per una meta di mare paradisiaca.
Tahiti Tourisme ha lanciato il nuovo capitolo della sua video serie Two Stories/One Mana, parte della sua campagna globale, e continua la ricerca di nuove coppie e famiglie che possano diventare le protagoniste dei prossimi episodi nelle Isole di Tahiti.
tahiti 1Le selezioni sono sui social media, quindi possono candidarsi viaggiatori di tutto il mondo.
“Ogni giorno incontriamo visitatori che vogliono ritrovare una connessione con se stessi e con il mondo circostante e, allo stesso tempo, staccare la spina dalla caotica routine per ricaricarsi. Siamo entusiasti di registrare, il prossimo giugno, i nuovi episodi di Two Stories/One Mana”, ha affermato Paul Sloan, ceo di Tahiti Tourisme.
Two Stories/One Mana promuove una connessione più profonda con le isole attraverso “Mana”, la forza spirituale che i tahitiani credono colleghi e circondi tutti gli esseri viventi. I visitatori sono invitati a ricercare le esperienze più autentiche e meno conosciute, oltre a godere dell’iconica bellezza delle isole.

Come fare
Coppie e famiglie possono candidarsi per i prossimi episodi postando un video da 15 secondi, raccontando cosa li attira in particolare de Le Isole di Tahiti e quali sarebbero le loro tre attività favorite da vivere a Tahiti.
I video possono essere caricati su Instagram, Facebook o Twitter utilizzando l’hashtag #TakeMeToTahiti. Sarà possibile candidarsi fino al 5 aprile. Affrettiamoci, dunque! Continua a leggere “Tahiti, vorreste essere i prossimi protagonisti?”

Run For Parkinson’s, la corsa di solidarietà

Riscatto, empatia, solidarietà e altruismo, c’è questo nella Run For Parkinson’s, un percorso di corse lungo tutto lo Stivale che toccherà 20 città. L’intento è radunare pazienti, amici e parenti di affetti da Parkinson, ma anche sostenitori e runner, per testimoniare l’impegno e la solidarietà verso chi ha sviluppato la patologia e raccogliere fondi per realizzare progetti a favore dei malati e delle loro famiglie.
1537800_624925720901067_1468386321_oUna bella iniziativa nata in Spagna nel 2010 da un’intuizione di un gruppo di malati di Parkinson, proprio come metafora degli ostacoli che quotidianamente chi ha a che fare con questa patologia deve affrontare.
L’anno successivo la manifestazione è arrivata anche in Italia, grazie ad Aigp (Associazione italiana giovani parkinsoniani), dando vita a due grandi eventi che si tennero a Milano e Venezia. Oggi gli iscritti sono tantissimi a testimonianza del fatto che se da una parte il Parkinson non si ferma, dall’altra le persone non sono disposte a interrompere la loro marcia verso nuove sfide.
Run For Parkinson’s ha preso il via il 26 marzo e toccherà 20 città con apice sabato 8 aprile, data nella quale si correrà la corsa di punta organizzata dall’Aigp che si svolgerà al Parco Nord di Milano, con il supporto di Parkrun e IdeeGreen.it.

running-1081694_640“L’incontro con IdeeGreen.it e Parkrun è stato una piacevole scoperta e ritrovare in altri la nostra voglia di correre con l’obiettivo di superare i propri limiti e non per ricevere una medaglia, è stato ciò che ci ha uniti”, spiega Claudia Milani, presidente di Italia Run4Parkinson’s. I runner di Parkrun corrono per migliorarsi costantemente e per vincere l’unica sfida che non bisogna mai perdere, quella con se stessi. Continua a leggere “Run For Parkinson’s, la corsa di solidarietà”

Fa’ la cosa giusta, un’occasione per andare in tv

Hai un progetto legato all’eco turismo o alla sostenibilità e sei alla ricerca di visibilità, supporto allo sviluppo e diffusione della tua idea? Un aiuto potrebbe venire da PiuTurismo, piattaforma che valorizza le strutture green.
ecoturismo-turismo-gren

In occasione della Fiera fa’ la cosa giusta – in scena a Milano dal 10 al 12 marzo presso Fieramilanocity – all’interno dello stand di Telambiente, Wwf Ricerche e Progetti/Ufficio Turismo Responsabile, Green Geek, Metromondo e PiuTurismo si uniscono per raccogliere e raccontare le migliori idee green per analizzarle, condividerle e valorizzarle. Potete fare un’intervista con loro, raccontando la vostra idea. Le proposte selezionate andranno a far parte di un programma dedicato trasmesso da Teleambiente: un contributo concreto per riuscire a migliorare il futuro.  Continua a leggere “Fa’ la cosa giusta, un’occasione per andare in tv”