La maison Hermès e il suo “Petit h” mondo eco-sostenibile!

Ridare vita ai ritagli di alta moda, recuperare pezzi di design, riutilizzare materiali riciclati oggi è un trend, anche, nel mondo del Lusso.

La storica casa di moda francese Hermès ha lanciato, già dallo scorso novembre, un proprio brand eco-sostenibile chiamato “Petit h“. Affidato al talento creativo e alla sensibilità eccentrica del direttore artistico Pascale Mussard, appartenente alla sesta generazione della maison parigina, è una tra le iniziative di eco fashion nel lusso che più sta facendo parlare di sé!

Se all’inizio Hermès era poco più di una bottega che offriva briglie, bordature e finimenti per cavalli trasformatasi poi in un atelier per la realizzazione di orologi, bracciali e cinture, oggi è uno dei brand di lusso più famosi al mondo.

  • Qual è il mondo di “Petit h”? Come ha dichiarato lo stesso direttore artistico Mussard, è ancora “una griffe nomade ma è al contempo “un oggetto pratico, funzionale, assolutamente unico”.
  • Cosa c’è di particolare in “Petit h”? Si parte dall’imperfezione per fare scoperte meravigliose e inaspettate! Infatti, oggetti e accessori di moda vengono realizzati con materiali riciclati o scartati, con stoffe e tessuti recuperati da pezzi di design e di alta moda.
  • Vi state forse chiedendo perchè ci sono degli scarti in Hermès? Nella maison francese ogni borsa è fatta con un unico pezzo di pelle e solo con la sua parte più pregiata e se un materiale non corrispondeva agli standard di altissima qualità veniva scartato.

Da questo processo di produzione è nata l’idea di riutilizzare i ritagli di alta qualità, insieme a sete e porcellane per dare vita a pezzi unici o serie limitate realizzate con materiali recuperati all’interno degli atelier Hermès che saranno in vendita nel mondo presso boutique selezionate della griffe.

Cosa potremo trovare nelle collezioni di “Petit h”? Di tutto: dalla abat-jour alle lampade, dagli oggetti per la casa come teiere, tazze e bicchieri, ai tradizionali foulard di Hermes, ai collier in pelle (realizzati con le famosissime borse ‘Kelly’) fino alle parure realizzate con lacche e corno.

Ma in fondo “Petit h” si inserisce benissimo nell’universo Hermès: un brand che da sempre ha saputo innovare nella continuità della tradizione!

Cristina Simone

p.s. I prezzi oscillano tra i 50 ai 55000 euro.

Leggete tutti gli altri articoli di EcoFashion.

Rimanete aggiornati sugli articoli del blog, abbonatevi ai feed rss cliccando qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...